SECONDO APPUNTAMENTO CAMPIONATO GT3 MONZA

SECONDO APPUNTAMENTO CAMPIONATO GT3 MONZA

E’ stata dura ma l’abbiamo fatto, nonostante i tanti impegni del Club in questo caldo inizio d’estate, siamo riusciti a raggiungere il Circuito di Monza a supporto della Scuderia Baldini impegnata nel Campionato Italiano GT3; entrare al circuito è qualcosa di magnifico soprattutto quando arrivando dal centro si passa per Via Enzo Ferrari, già solo mettere le ruote tra le pietre e l’asfalto di questa strada è emozionante, ma quando si arriva all’entrata del Circuito, nel Tempio della Velocità, non si può che sentirsi quasi mancare, qui si sono battuti tutti i più grandi sia che parliamo di Piloti che di Costruttori, e varcare quella soglia con i colori Ferrari diventa qualcosa di unico. La Scuderia Baldini ha montato il suo splendido motorhome poco più in la del box da dove si appresta a combattere un week end di gare molto impegnativo e cercando di scrollarsi di dosso l’appellativo di ‘favorita’, qualcosa di non propriamente reale visto l’aggravio di peso della Ferrari decisa dal Bureau permanente dell’ACI, in pratica kg di zavorra in più inserito dopo le gare di Vallelunga. Il 1° turno di qualifiche non è male con Stefano Gattuso che riesce a piazzarsi 3°, mentre nel 2° turno quando sale in macchina Lorenzo Casè le cose non vanno affatto bene perché a causa di un incidente, del nostro amico Daniele Di Amato, rovina il giro buono e di conseguenza anche il set di gomme a disposizione; riesce ad occupare solo la 12° casella preludio di una gara 2 in cui ci sarà molto da soffrire; e poi bisogna ricordare che in gara 1 ci saranno da scontare i 15 secondi di penalità per la splendida vittoria di Vallelunga, quindi un fine settimana in salita per la Scuderia Baldini. Nonostante questo l’aria che si respira nel box è piacevole perchè tutti sono ottimisti visto che la vettura sembra ben equilibrata, i tecnici discutono con i Piloti, si guarda la telemetria evidentemente sanno bene dove migliorare e questa è una buona notizia. Nel Motorhome arrivano tantissimi ospiti tutti a supportare la Squadra Campione d’Italia e poi i due Piloti sono di casa a Monza quindi davvero tanti tifosi ben accolti dall’Ospitality di Baldini che offre a tutti rinfreschi e bevande fredde in una due giorni discretamente calda. Noi facciamo un giro a contemplare il bellissimo circuito con la speranza che qualcosa di buono possa accadere per la Rossa n. 27; il movimento nel Paddock è altissimo, centinaia di persone che curiosamente visitano quello che è il retroscena di un fine settimana che accoglie anche altre categorie; pur tuttavia, dobbiamo dire, che il box della vettura di Maranello è oggetto di tantissima curiosità ed ammirazione. Inizia finalmente la gara del Sabato con Gattuso che parte 3° ma perde delle posizioni al via poi innesca un lungo duello con un’altra vettura uscendone vittorioso quando rientra per il cambio è in 5° posizione, a quel punto bisogna scontare i 15 sec. di penalità e Lorenzo Casè rientra 10° lottando come un Leone fino ad un 9° posto finale nonostante i tempi sul giro fossero molto buoni, si smuove così la classifica e si guadagnano 2 punti molto importanti nell’economia di una stagione molto lunga ed impegnativa. Gara 2 si svolge alla Domenica e si parte molto indietro (11°) però la macchina è molto bilanciata per delle modifiche fatte nelle ore precedenti, alla guida Lorenzo Casè che scatta benissimo e guadagna posizioni; arriva il cambio ed entra nell’abitacolo Stefano Gattuso che comincia a macinare ottimi giri fino a guadagnare la 3° posizione finale e finalmente riusciamo tutti a fare festa soprattutto viste le tante difficoltà del fine settimana; c’è da dire che quando si va a podio è sempre una grande emozione, e poi vedere i ragazzi della Scuderia Baldini finalmente sorridenti e felici riempie anche noi di una gioia che condividiamo volentieri sotto al bellissimo palco di Monza con i due Piloti a stappare lo champagne. Si torna al Box, i Piloti con i trofei in mano ed i meccanici con gli occhi sorridenti; qualcosa che ripaga anche noi di questa lunga e faticosa trasferta… Fra poco si ripartirà per la Capitale, un viaggio lungo, soddisfatti ma anche malinconici all’idea di uscire dal Tempio della Velocità

Marco Asfalto