Campionato Italiano GT3 gara di Imola

Campionato Italiano GT3 gara di Imola

28.06.2015 Campionato Italiano GT3 Imola
Gara 1 la qualifica ufficiale di gara 1 aveva lasciato tanta rabbia a Lorenzo Casè per via dell’intenso traffico di vetture, con prestazioni diverse, presenti contemporaneamente in pista, ben 39, e due bandiere rosse proprio mentre il pilota della scuderia Baldini si lanciava per il giro veloce, si ritrovava pertanto al decimo posto e quindi in quinta fila. Alla partenza evitava qualsiasi contatto che avrebbe portato ad una fine anticipata della gara per lanciarsi poi nel recupero di posizioni per lasciare la vettura al compagno di squadra in un piazzamento più consono al team Baldini, Lorenzo recupera immediatamente due posizioni e lasciava la vetture al compagno Gattuso in ottava posizione ma con le posizioni di vertice a poca distanza. Stefano con un’entusiasmante rimonta, aiutato dai pit stop degli avversari, recuperava posizioni su posizioni fino a terminare ad un terzo posto insperato prima della partenza. Spettacolare il sorpasso alla n. 88 del team Villorba Corse anch’essa su Ferrari 458 Italia.

Gara 2 non entusiasmante per il team Scuderia Baldini & Co. un settimo posto che ha lasciato tanto amaro in bocca. Stefano Gattuso partiva per la prima parte di gara dalla seconda fila con il grintoso pilota bergamasco si ritrova ben presto a lottare per cercare di prendere la testa della gara ma un piccolo errore lo penalizzava di due posizioni indietreggiandolo fino al sesto posto. Incominciava una bella rimonta che dopo aver battagliato con la corvette del team Solaris riportava la vettura al terzo posto. Un pit stop il cambio pilota frettoloso procurava una penalità da scontare a fine gara di 2 secondi ma nonostante questo Lorenzo Casè indomito teneva la posizione recuperando 1,5 secondi a giro al leader Venturi della BMS SCUDERIA ITALIA sempre su Ferrari 458 Italia, purtroppo a tre giri dalla fine in piena bagarre con Mapelli (Audi Italia) e Berton (Villorba corse Ferrari 458) e nel tentativo di effettuare un paio di doppiaggi si ritrova sul lato sporco della pista terminando in testa coda. Ripartiva arrivando ugualmente al sesto posto vieni poi indietreggiato di una posizione per partenza anticipata al cambio pilota.
Tutto sommato una gara con chiari e scuri ma sicuramente a livello prestazionale e di determinazione non sono secondi a nessuno.
Al Mugello nel weekend del 18 e 19 luglio la coppia Casè e Gattuso si presenterà agguerrita per riscattare una gara, quella odierna, dove nonostante il grande potenziale non sono riusciti a raccogliere quanto dovuto. Un applauso va a tutto il team scuderia Baldini & co, ai tecnici, agli Ingegneri, ai supporter che li hanno seguiti fino al circuito del Santerno.
Riccardo D’Antonio